top
Πακέτα Προσφορών Κόνιτσα

Pronotazione online

Arrivo:
Partenza:

Selezione della lingua

GreekEnglish (United Kingdom)Deutsch (DE-CH-AT)Italian - Italy

Informazioni

Grand Hotel Dentro
Konitsa Giannina
EOT:0622K013A0013201
Τηλ: +30 26550 29365
Fax: +30 26550 29366
Mob: +30 6945 950011
Respons.:Murechidis Christos
info@grandhoteldentro.gr
ghd@hotmail.gr

Certificazione

q label

Ξενοδοχείο Grand Hotel Dentro στην Κόνιτσα

Konitsa

Konitsa, capitale della comunità Konitsa, è una piccola città situata a nord di Ioannina. Anfiteatralmente costruita sul monte Gimnadi, domina sopra la fertile pianura che è circondata da tre fiumi famosi: Aoos, Voidomatis e Sarantaporos. Simbolo della città è una creazione unica dello scalpellino Frontzos Ziogas. Si tratta di un ponte tradizionale di pietra, che si trova poco prima dell'ingresso della cittadina. Lei è anche uno dei più grandi singolo arco ponti in pietra che esistono nei Balcani e un capolavoro del periodo di cui fu costruito (1823-1871).
Nessuno se ne accorse quanto vicino sono Konitsa e il lago Drakolimni ai villaggi Zagoria e come diverse e apocalittica la regione sembra essere da lì. Konitsa può essere considerata come uno dei centri in Epiro per "estremi" attività come il kayak, rafting, parapendio, ecc. Konitsa ha una bellezza accuratamente nascosta da scoprire sul visitatore.

Può sembrare eccessivo ma l'area di Konitsa concentra l'interesse di tutti che si occupano di attività avventurose. Il luogo è dotato e offre molte scelte per i principianti, così come gli iniziati. Prima di tutto, uno dei più facile attività che chiunque potrebbe fare è camminare. Due dei sentieri più interessanti si trovano direttamente sui due fiumi. Quando il visitatore segue il percorso contro la direzione del flusso del fiume, si raggiunge dopo circa 1,5 ore, il Monastero Stomio (Moni Stomiou). La vista da questo punto è mozzafiato.

La strada lungo il fiume Voidomatis è più facile e più emozionante e inizia al ponte di pietra Klidonia e si conclude presso il monastero di Panagia Spiliotissa, la strada che collega i villaggi Aristi e Papigo. Lo stesso percorso può essere seguito anche viceversa con l'ausilio di un gommone.
Il fiume Aoos serve specialmente quelli che hanno esperienza con il kayak, in quanto questo percorso è uno dei più difficili. Pertanto, si riuniscono esperti "canoisti" di tutto il mondo nell'acqua spumeggiante. Un buon posto per il parapendio si trova direttamente sopra Konitsa, sulla collina del Profeta Elia. Non è raro vedere tanti punti luminosi galleggianti nel cielo quando le condizioni meteorologiche lo permettono. Naturalmente non si deve omettere che nella stessa area si trovano molti ottimi percorsi per mountain bike e arrampicata.

Konitsa, costruita in modo anfiteatrale sopra la collina del Profeta Elia, segue l'architettura Epirotica di pietra. Sul distretto superiore, i visitatori possono ammirare le imponenti case di pietra che sono state costruite durante la dominazione ottomana. Uno dei "gioielli" di Konitsa è la casa di Chamko, la madre di Ali Pasha. La Chiesa del (Agios) Santo Kosmas Etolos, si trova a pochi metri dal centro della città. Accanto alla chiesa si erge una statua del vescovo Sebastiano (+1994).

 
top